Ozonoterapia

Ozonoterapia
separatore-lungo

Per Ossigeno-Ozonoterapia si intende un metodo curativo che si basa sulla somministrazione di una precisa miscela fatta di ossigeno medicale e ozono grazie alla quale si possono ottenere buoni risultati sulla nostra salute semplicemente sfruttando le proprietà biochimiche di questo gas. Una volta all’interno dei tessuti, infatti, l’ozono si scompone in ossigeno legandosi alle molecole del sangue.
A seconda della zona da trattare o del problema che si intende curare con l’ozonoterapia si sceglie un modo preciso di somministrazione.
I benefici sono molteplici, tra questi ricordiamo l’azione antibatterica, antivirale e antifungina, il potere antinfiammatorio e antiossidante, la protezione osteoarticolare oltre che l’effetto benefico sul microcircolo e sul sistema immunitario che il trattamento con l’ozono contribuisce a rafforzare.
L’ossigeno-ozonoterapia è una pratica riconosciuta dal ministero della Salute.


L’elenco delle possibili patologie da trattare con ozonoterapia comprende:

  • Ernia del disco, Discopatie, Artrite, Artrosi, Reumatismi, Dolore cronico, Eczema, Acne, Cellulite, Sindrome da stanchezza cronica (CFS), Cefalea, Dolore lombare o cervicale, Dolore post intervento chirurgico, Fibromialgia, Insufficenza venosa, Colite, Ulcera, Stitichezza

Controindicazioni

L’ozono è un gas che è naturalmente presente nel nostro corpo, non vi è quindi rischio allergia in quanto non ha componenti proteiche.
L’Ossigeno-Ozonoterapia non presenta particolari controindicaizoni, è sconsigliata però generalmente a donne in gravidanza, ipertiroidismo scompensato, persone affette da patologie particolari (come favismo o deficit di G6PDH). Fondamentale in tutti i casi è che sia sempre praticata da un medico specializzato in questa tecnica.